Lo stato dell’Ue secondo i sindacati europei

pubblicato in N.1 - Settembre 2017 - numero di settembre 2017

Reazioni della Ces al discorso di Juncker e proposte sul futuro dell’Europa «È troppo presto per dire che la crisi è finita. L’austerità non è morta e la convergenza sociale verso l’alto che vogliamo – e che il presidente Juncker ha annunciato – si è tutt’altro che verificata. Quindi, sono molto riluttante a parlare di... »

La difficile ricollocazione nell’Ue dei richiedenti asilo

pubblicato in N.4 - Luglio 2017 - numero di luglio 2017
La difficile ricollocazione nell’Ue dei richiedenti asilo

Pubblicata la quattordicesima Relazione su ricollocazione e reinsediamento L’applicazione del sistema di ricollocazione dei richiedenti asilo all’interno dell’Ue è migliorato negli ultimi mesi, con un maggior numero di Stati membri che finalmente hanno assunto impegni e procedure più o meno regolari, tuttavia sono necessari maggiori sforzi per accelerare i trasferimenti soprattutto dall’Italia, alla luce della... »

Divario generazionale nel mercato del lavoro

pubblicato in N. 3 - Luglio 2017 - numero di luglio 2017

Lo evidenzia l’indagine annuale su Occupazione e sviluppi sociali in Europa Con oltre 234 milioni di persone che lavorano attualmente nell’Ue il tasso di occupazione non è mai stato così elevato, mentre la disoccupazione è al livello più basso dal dicembre 2008. Dal 2013 sono stati creati circa 10 milioni di posti di lavoro nei... »

Povertà: la società civile chiede una strategia

pubblicato in N.2 - Luglio 2017 - numero di luglio 2017

La Rete europea anti-povertà evidenzia il fallimento delle politiche attuate finora L’obiettivo di ridurre il numero di poveri nell’Ue di almeno 20 milioni prefissato dalla strategia Europa 2020 è miseramente fallito: una persona su quattro nell’Ue è in condizioni di povertà e di esclusione sociale; il numero delle persone a rischio di povertà è aumentato... »

Sulle migrazioni l’Ue trascura i diritti umani

pubblicato in N.1 - Luglio 2017 - numero di luglio 2017

La denuncia di Amnesty e gli appelli di Unhcr e Oim per un maggior impegno Ue «Se la seconda metà dell’anno andrà avanti come la prima e se non verranno presi provvedimenti urgenti, il 2017 è destinato a essere l’anno più mortale lungo la rotta migratoria più mortale al mondo. L’unica maniera sostenibile e... »

Comunicazioni nell’Ue: la fine dei costi di roaming

pubblicato in N. 5 - Giugno 2017 - numero di giugno 2017
Comunicazioni nell’Ue: la fine dei costi di roaming

In vigore dal 15 giugno le nuove norme che prevedono il «roam come a casa» Dal 15 giugno nell’Unione europea è cambiato qualcosa per i cittadini: sono stati rimossi gli oneri tariffari di roaming, per cui viaggiando nell’Ue si può telefonare, inviare messaggi e connettersi con i dispositivi mobili allo stesso prezzo che si paga... »

Agevolare l’acceso al lavoro dei migranti

pubblicato in N. 4 - Giugno 2017 - numero di giugno 2017

Una nuova piattaforma web europea per l’inserimento di profili e competenze L’integrazione nel mercato del lavoro europeo dei cittadini provenienti da Paesi terzi è una delle sfide più importanti per l’Unione europea, per almeno due ragioni: la prima attiene agli ingenti flussi di migranti, soprattutto richiedenti protezione internazionale, verificatisi negli ultimi anni verso l’Ue e... »

Il punto dell’Ue sulle migrazioni

pubblicato in N. 3 - Giugno 2017 - numero di giugno 2017

Presentate le Relazioni sull’attuazione dell’Agenda europea sulla migrazione «Due anni dopo il varo dell’Agenda europea sulla migrazione i nostri sforzi congiunti per gestire i flussi migratori iniziano a dare frutti. Permangono però i fattori alla base della migrazione verso l’Europa e la tragica perdita di vite umane nel Mediterraneo». Il vicepresidente della Commissione europea, Frans... »

Una Dichiarazione sindacale sul futuro dell’Europa

pubblicato in N. 2 - Giugno 2017 - numero di giugno 2017

L’impegno dei sindacati europei espresso alla Mid-Term Conference della Ces Dieci anni dopo l’inizio della crisi l’Europa si sta lentamente riprendendo, ma lo shock derivante dalla crisi e dal sostanziale fallimento politico ha portato nell’ultimo anno ad una generale riflessione sul futuro dell’Ue. Le istituzioni europee stanno ora liberando fondi per investimenti, parlando di aumenti... »

Social media: espressione libera ma corretta

pubblicato in N. 1 - Giugno 2017 - numero di giugno 2017

Buoni risultati dell’autoregolamentazione contro l’incitamento all’odio on line L’Unione europea e i suoi Stati membri, insieme alle più grandi società di social media e altre piattaforme, condividono la responsabilità collettiva di promuovere e favorire la libertà di espressione on line, ma allo stesso tempo hanno la responsabilità di assicurare che Internet non sia un mezzo... »

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data