Risanare o affondare

pubblicato in 71- Articoli - numero di ottobre 2011
Risanare o affondare

Un vortice di Vertici ha caratterizzato la seconda metà di ottobre presso le Istituzioni europee e in Italia, a riprova che dal salvataggio dell’euro dipende la sopravvivenza dell’Ue tutt’intera. Al primo tentativo il Consiglio europeo non ha raggiunto un accordo formale e si è riconvocato qualche giorno dopo per adottare misure ufficiali di contrasto... »

Tentativi per salvare l’euro

pubblicato in 71- Articoli - numero di ottobre 2011

La ratifica da parte di tutti i Paesi della zona euro delle misure riguardanti il Fondo europeo per la stabilità finanziaria (Fesf, detto anche Fondo salva-Stati), l’accordo delle tre istituzioni dell’Ue su un pacchetto legislativo per migliorare la governance e l’introduzione del semestre europeo, che permette un coordinamento comunitario prima che siano adottate decisioni... »

Previsioni intermedie: rallenta la ripresa

pubblicato in 71- Articoli - numero di ottobre 2011
Previsioni intermedie: rallenta la ripresa

Stagnazione economica per la seconda metà del 2011 e stabilizzazione dei livelli di crescita per la fine dell’anno, queste le previsioni delle Commissione europea effettuate sulla base dei dati rilevati in sette Stati membri dell’Ue: Germania, Francia, Italia, Regno Unito, Spagna, Polonia e Paesi Bassi. Secondo la Commissione, i risultati del primo trimestre 2011... »

La riforma della governance economica

pubblicato in 71- Articoli - numero di ottobre 2011

I Paesi dell’area dell’euro non potranno più ignorare gli avvertimenti della Commissione europea in materia di politiche di bilancio, dopo l’approvazione da parte del Parlamento europeo alla fine del settembre scorso della nuova legislazione europea sulla governance economica. Con questa riforma, secondo l’Europarlamento, i governi nazionali dovrebbero inoltre essere spinti a correggere più celermente... »

Una tabella di marcia contro la crisi

pubblicato in 71- Articoli - numero di ottobre 2011

Una tabella di marcia per la stabilità e la crescita, contenente la risposta complessiva necessaria per ripristinare la fiducia nell’area dell’euro e nell’Unione europea nel suo complesso: si tratta di un’iniziativa presentata il 12 ottobre scorso dalla Commissione europea, con la quale l’esecutivo europeo mira a rompere il circolo vizioso dei dubbi sulla sostenibilità... »

Nuove regole per i mercati finanziari

pubblicato in 71- Articoli - numero di ottobre 2011

Traendo lezioni dalla crisi finanziaria esplosa nel 2008 e causata dai profondi cambiamenti avvenuti nei mercati finanziari mondiali, già nel 2009 il G20 aveva convenuto sulla necessità di migliorare la trasparenza e la vigilanza dei mercati meno regolamentati, inclusi quelli dei derivati, e di affrontare la questione dell’eccessiva volatilità dei prezzi sui mercati derivati... »

Proposte per migliorare la competitività

pubblicato in 71- Articoli - numero di ottobre 2011

La ripresa economica dell’Ue è stata relativamente lenta e rimane comunque molto fragile, situazione che si rispecchia nel pessimismo riscontrabile nel sistema economico europeo. Vi sono inoltre chiari rischi di una flessione della crescita dovuti ai mercati finanziari, all’aumento dei prezzi energetici e delle materie prime e alla necessità di un consolidamento dei bilanci.... »

Contro la crisi non basta la “crescita”

pubblicato in 71- Articoli - numero di ottobre 2011

di Guido Viale* La crisi continua e si aggrava perché è riconducibile a un eccesso di debito che circola per il mondo rimbalzando da un posto all’altro. Con il debito, negli anni del liberismo trionfante, è stato nascosto o mitigato un gigantesco trasferimento di reddito dal lavoro al capitale nei Paesi dell’Occidente: il 10% dei... »

Europa in ritardo nella lotta alla povertà

pubblicato in 71- Articoli - numero di ottobre 2011
Europa in ritardo nella lotta alla povertà

Il 2011 segna il primo anno operativo della nuova strategia Europa 2020, con la quale l’Unione europea si è impegnata a perseguire una crescita economica e sociale sostenibile fissando, tra i vari obiettivi, per la prima volta quello di ridurre sensibilmente la povertà: almeno 20 milioni di poveri in meno entro il 2020. Una... »

Integrazione europea di nuovi Stati

pubblicato in 71- Notizie Flash - numero di ottobre 2011

La Commissione europea, nel consueto pacchetto annuale di Relazioni di monitoraggio del processo di allargamento dell’Ue, ha raccomandato l’apertura dei negoziati con il Montenegro e il conferimento dello status di Paese candidato alla Serbia. «Il processo di allargamento – ha dichiarato il commissario europeo competente Stefan Füle – favorisce le riforme nei Paesi interessati... »

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data