Articoli di Euronote n.63

Chi paga i tagli nell’Ue?

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010
Chi paga i tagli nell’Ue?

Da sempre le manovre finanziarie sono difficili, lo sono di più in una stagione di casse pubbliche non solo vuote ma anche indebitate fino al collo, come in Italia. Peggio ancora in questo momento stanno la Grecia, la Spagna, il Portogallo e l’Irlanda, ma anche negli altri Paesi non si scherza e così tutta... »

Tagli, parola d’ordine dei governi europei

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010

Quando, dopo un lungo negoziato risoltosi il 10 maggio scorso, i ministri economici e finanziari dell’Ue hanno varato un piano da 750 miliardi di euro per il salvataggio della Grecia e la tutela dell’intera zona euro da attacchi speculativi, contemporaneamente sono stati chiesti nuovi sacrifici ai Paesi esposti a maggior rischio. Il maxi-piano finanziario, senza... »

Un glossario della crisi

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010

Il Parlamento europeo ha pubblicato sul suo sito web un glossario per «chiarire i concetti di base usati dai media sulla crisi». Si tratta di definizioni non presentate in ordine alfabetico ma, come spiegano gli autori, «seguono quella che è oggi una narrativa generalmente accettata sulle cause della crisi». Ne pubblichiamo di seguito alcune voci. Bilancia... »

Previsioni di primavera: Ue in leggera ripresa

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010

Nonostante un clima europeo tutt’altro che positivo, con la crisi economico-finanziaria della Grecia che rischia di estendersi ad altri Paesi dell’Ue, secondo le consuete previsioni di primavera della Commissione europea, rese note il 5 maggio scorso, nell’Ue è in corso una ripresa economica. Conclusa la fase di recessione Per l’anno in corso è infatti prevista una... »

Ultimi dati sulla disoccupazione nell’Ue

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010

Nel giro di pochi giorni, l’Istituto di statistica europeo Eurostat ha diffuso gli ultimi dati relativi al tasso di disoccupazione rilevato rispettivamente nell’aprile 2010 e nell’ultimo trimestre 2009. È del primo giugno 2010 il comunicato stampa in cui si legge che «il tasso di disoccupazione registrato ad aprile 2010 nella zona euro è pari al... »

Nuove competenze per nuovi lavori

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010

Secondo le principali ricerche in ambito occupazionale, per adattarsi ai cambiamenti futuri dei mercati del lavoro saranno necessarie competenze nuove e più elevate. La crisi economica e fattori strutturali quali la globalizzazione, i mutamenti tecnologici, l’invecchiamento della popolazione e il passaggio a un’economia a ridotto tenore di carbonio contribuiscono alla rapida trasformazione dei mercati... »

Una strategia europea per i giovani

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010

«I giovani sono la parte più viva e dinamica della società, se la gioventù non è felice e ottimista la società rischia di collassare» ha dichiarato l’europarlamentare Georgios Papanikolou, relatore della proposta su una “Strategia europea per la gioventù”. La crisi sta colpendo soprattutto i giovani, che hanno difficoltà a trovare il primo impiego e... »

Contro la povertà investire sull’educazione

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010

Educazione per combattere l’esclusione sociale:questo il tema affrontato nel corso della Conferenza Biennale organizzata dal Comitato economico e sociale europeo (Cese) a Firenze, nei giorni 20-22 maggio scorsi con la partecipazione del presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, nell’ambito dell’Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale. Un tema certamente coraggioso, soprattutto in... »

Europa 2020: le richieste dell’Europarlamento

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010

«L’Ue deve stabilire le sue priorità politiche, includendo iniziative legislative e non, per creare un’economia sociale di mercato competitiva e verde», è quanto ha chiesto il 20 maggio scorso il Parlamento europeo affinché sia adottata con successo la strategia Europa 2020 per la crescita e l’occupazione. Osservando come la strategia di Lisbona iniziale, basata soltanto... »

Rilanciare l’azione globale contro il lavoro minorile

pubblicato in 63 - Articoli - numero di giugno 2010

Nei giorni 10-11 maggio scorsi si è svolta all’Aia la Conferenza globale sul lavoro minorile, con la partecipazione di circa 450 delegati provenienti da 80 Paesi. Nel corso della Conferenza sono stati presentati i dati del Global Report redatto dall’Organizzazione internazionale del lavoro (Oil-Ilo) da cui emerge un rallentamento nella diminuzione del numero di... »

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data