Notizie flash di Euronote n.62

La Commissione ha adottato le priorità per il 2010

pubblicato in 62 - Notizie Flash - numero di marzo 2010

«La nuova Commissione è in carica da sei mesi. Ora che abbiamo definito le nostre priorità per i prossimi anni è giunto il momento di agire. Non possiamo accontentarci dello status quo» ha dichiarato il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, adottando il programma di lavoro per il 2010. Il programma, che pone le... »

Migliorare la qualità dell’istruzione superiore nell’Ue

pubblicato in 62 - Notizie Flash - numero di marzo 2010

L’Europa deve continuare a modernizzare e migliorare la qualità dell’istruzione superiore, dieci anni dopo il lancio del progetto di riforma noto come “Processo di Bologna”. È quanto si legge nel Rapporto pubblicato dalla Commissione europea l’8 marzo scorso, basato sui dati forniti dai 46 Paesi che partecipano al processo. La crisi economica ha colpito l’istruzione... »

Iniziative per la sicurezza interna dell’Ue

pubblicato in 62 - Notizie Flash - numero di marzo 2010

L’Ue ha istituito un Comitato permanente per la Cooperazione operativa in materia di sicurezza interna (Cosi), con il ruolo di coordinare la cooperazione di polizia e doganale, la protezione delle frontiere esterne e la cooperazione giudiziaria in materia penale. Il Comitato riferirà periodicamente sulle sue attività al Consiglio Giustizia e Affari interni che, a... »

Nuove norme contro la tratta degli esseri umani

pubblicato in 62 - Notizie Flash - numero di marzo 2010

Azione penale contro i responsabili, protezione delle vittime e prevenzione dei reati: questi i tre fronti su cui dovranno intervenire i Paesi dell’Ue in base alla nuova normativa proposta dalla Commissione europea per intensificare la lotta contro la tratta degli esseri umani. A livello globale, l’Organizzazione internazionale del lavoro (Oil-Ilo) stima circa 2,45 milioni... »

Srebrenica: sofferta condanna del Parlamento serbo

pubblicato in 62 - Notizie Flash - numero di marzo 2010

Quindici anni dopo il massacro di Srebrenica il Parlamento serbo «condanna nel modo più severo» l’eccidio ed esprime «profonde condoglianze e scuse per le famiglie delle vittime in quanto non è stato fatto abbastanza per prevenire la tragedia». La strage di Srebrenica risale alla metà di luglio del 1995, quando le truppe serbo-bosniache della Republika... »

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data