L’Europa e i rom

pubblicato in 65 - Inserto - numero di ottobre 2010
L’Europa e i rom

Sui rom si gioca la sfida multiculturale europea «L’Unione europea rappresenta innanzitutto una comunità basata su valori e principi miranti a mantenere e promuovere una società aperta e inclusiva, in particolare attraverso il divieto di tutte le forme di discriminazione» ha ricordato il Parlamento europeo in una risoluzione del settembre scorso, scaturita dalla costatazione che... »

Tensioni sociali e politiche

pubblicato in 65 - Articoli - numero di ottobre 2010
Tensioni sociali e politiche

Fin dal 2008, quando esplose nel mondo la turbolenza finanziaria che avrebbe innescato una crisi economica senza precedenti, qualche osservatore tacciato di pessimismo – oggi, in Italia, i nostri ministri direbbero “ansiogeno” – emise il timore che alla crisi finanziaria ne sarebbe seguita, in rapida successione, una sociale e occupazionale con il rischio di... »

In Europa avanzano i partiti xenofobi

pubblicato in 65 - Articoli - numero di ottobre 2010

In Austria, alle elezioni comunali svoltesi a Vienna il 10 ottobre 2010 il Partito della Libertà Austriaco (Freiheitliche Partei Österreichs, Fpö), nazionalista, populista e dichiaratamente anti-islamico ha raddoppiato i consensi raggiungendo il 27%: il suo programma si basa sulla difesa dei valori nazionali contro l’islamizzazione e sulla massima severità contro l’immigrazione «per migliorare l’ordine... »

Quasi 32 milioni i cittadini stranieri nell’Ue

pubblicato in 65 - Articoli - numero di ottobre 2010
Quasi 32 milioni i  cittadini stranieri nell’Ue

Secondo le ultime rilevazioni rese note da Eurostat in materia di immigrazione, nel 2009 erano 31,9 milioni i cittadini stranieri che vivevano nei 27 Stati membri dell’Ue, dei quali 11,9 milioni erano cittadini di un altro Stato membro. Tra i 20 milioni di cittadini extracomunitari residenti nell’Ue nel 2009, circa 7,2 milioni provenivano da altri... »

No ai controlli effettuati dalle compagnie aeree

pubblicato in 65 - Articoli - numero di ottobre 2010

«Le compagnie aeree non sono autorità preposte all’immigrazione» ha dichiarato il 12 ottobre scorso il commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa, Thomas Hammarberg, denunciando che molti Paesi europei cercano di ridurre l’immigrazione minacciando indebitamente di infliggere sanzioni alle compagnie aeree e ad altre aziende di trasporto. Secondo Hammarberg, per limitare gli ingressi nel... »

Le ricadute della crisi sul lavoro migrante

pubblicato in 65 - Articoli - numero di ottobre 2010

A causa della crisi economica l’immigrazione è calata nella maggior parte dei Paesi membri dell’Ocse, con un’inversione di tendenza avvenuta nel 2008 dopo cinque anni di crescita e confermata nel corso del 2009. L’edizione 2010 dell’International Migration Outlook, pubblicata l’estate scorsa dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (Ocse) e realizzata dal Sistema di... »

Cambiare la governance economica

pubblicato in 65 - Articoli - numero di ottobre 2010

«Per affrontare le sfide emerse in seguito alla recente crisi finanziaria è necessario un cambiamento fondamentale della governance economica europea» ha affermato il Consiglio europeo svoltosi a Bruxelles nei giorni 28 e 29 ottobre scorsi. Al di là delle intenzioni resta però aperta la questione più delicata e complessa, cioè definire i dettagli che dovranno... »

Governance: raccomandazioni dell’Europarlamento

pubblicato in 65 - Articoli - numero di ottobre 2010

I recenti sviluppi economici hanno «chiaramente evidenziato» che il coordinamento delle politiche economiche nell’ambito dell’Unione europea, in particolare nell’area euro, «non ha funzionato in maniera soddisfacente» e, nonostante gli obblighi derivanti dal Trattato sul funzionamento dell’Ue, gli Stati membri «hanno omesso di considerare le loro politiche economiche come una questione di interesse comune e... »

Un reddito minimo contro la povertà

pubblicato in 65 - Articoli - numero di ottobre 2010

«L’introduzione di sistemi di reddito minimo in tutti gli Stati membri dell’Ue sarebbe il modo più efficace per combattere la povertà, per garantire un adeguato standard di vita e per favorire l’integrazione sociale» afferma una risoluzione non legislativa adottata dal Parlamento europeo lo scorso 20 ottobre. Nell’Anno europeo di lotta alla povertà e all’esclusione sociale,... »

Sempre più poveri in Italia

pubblicato in 65 - Articoli - numero di ottobre 2010

Non è vero che in Italia siamo meno poveri, come farebbero pensare gli ultimi dati ufficiali sulla povertà (luglio 2010), anzi il numero di persone povere nel 2009 è aumentato di oltre mezzo milione. È quanto afferma il X Rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia curato da Caritas Italiana e Fondazione Zancan,... »

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data