Euronote n.57

Progetto Espoir I

pubblicato in 57 - Inserto - numero di luglio 2009

un progetto per l’incontro interculturale L’interculturalità è ormai una caratteristica delle società europee, come di molte altre regioni del mondo. Nella maggior parte degli Stati membri dell’Unione europea è ormai consolidata la presenza stabile di cittadini stranieri immigrati che contribuiscono alla vita sociale, economica e culturale dei luoghi in cui vivono. Nei posti di lavoro, nei... »

Sicurezza all’italiana

pubblicato in 57 - Articoli - numero di luglio 2009
Sicurezza all’italiana

Mentre la Svezia assumeva la presidenza di turno dell’Ue, annunciando tra le sue priorità la definizione entro fine anno del nuovo programma europeo quinquennale in materia di Libertà, Sicurezza e Giustizia che prenderà appunto il nome di Programma di Stoccolma, uno degli Stati membri fondatori, l’Italia, il 2 luglio scorso ha adottato nuove norme... »

In Italia «ordinario razzismo»

pubblicato in 57 - Articoli - numero di luglio 2009

Le discriminazioni a sfondo xenofobo e razzista sono «un’emergenza» in Italia, perché «non si tratta più di casi isolati ma di fatti sociali che accadono spesso, alimentati anche da un processo di legittimazione culturale e politica, nonché di criminalizzazione degli immigrati, di cui pure le istituzioni e i media sono protagonisti». È quanto denuncia... »

G8: pochi risultati concreti

pubblicato in 57 - Articoli - numero di luglio 2009

Adesso che all’Aquila i riflettori si sono spenti sulle passerelle di potenti e impotenti del mondo e che l’esasperazione mediatica ha fatto calare il sipario sullo spettacolo del G8 cui hanno abbondantemente inneggiato telegiornali e commentatori nostrani, è venuto il momento di delineare un primo bilancio e, soprattutto, misurare i risultati concreti in prospettiva. Ne... »

Ue soddisfatta, critiche le Ong

pubblicato in 57 - Articoli - numero di luglio 2009

Nonostante le poche decisioni concrete prese durante il Vertice dei G8 a L’Aquila, il presidente della Commissione europea si è detto soddisfatto al pari dei leader dei Paesi partecipanti, mentre commenti di tutt’altro tenore sono stati espressi dalle principali Ong. Dopo aver partecipato al Vertice, il riconfermato presidente della Commissione europea José Manuel Barroso ha... »

Cresce ancora la disoccupazione

pubblicato in 57 - Articoli - numero di luglio 2009
Cresce ancora la disoccupazione

Il tasso di disoccupazione nell’area dell’euro è salito al 9,5% nel maggio scorso, cioè oltre due punti percentuali in più rispetto a un anno primo quando era al 7,4%; nell’intera Ue, invece, il tasso a maggio è stato dell’8,9% mentre un anno primo era del 6,8%. Rispetto ad aprile, si è registrato un incremento dello... »

Povertà: quasi 80 milioni a rischio nell’Ue

pubblicato in 57 - Articoli - numero di luglio 2009
Povertà: quasi 80 milioni a rischio nell’Ue

Secondo uno studio pubblicato recentemente da Eurostat e riferito a dati relativi al 2007, mediamente il 16% della popolazione dell’Ue è a rischio di povertà sulla base del concetto di povertà relativa adottato nell’Unione europea. Ciò significa che nel 2007 circa 79 milioni di persone vivevano al di sotto della soglia di povertà, una... »

Segnali di miglioramento per l’economia europea

pubblicato in 57 - Articoli - numero di luglio 2009
Segnali di miglioramento per l’economia europea

L’economia della zona euro continua a essere in recessione, tuttavia gli indicatori di fiducia economica e i mercati finanziari hanno iniziato a dare segnali di miglioramento, secondo quanto riferito dalla Commissione europea nel suo Rapporto trimestrale sull’area dell’euro. Le misure di supporto al sistema bancario adottate dagli Stati membri dall’autunno 2008 hanno avuto un impatto... »

L’imposizione fiscale nell’Ue

pubblicato in 57 - Articoli - numero di luglio 2009
L’imposizione fiscale nell’Ue

Uno studio pubblicato da Eurostat nel giugno scorso ha rilevato che l’imposizione fiscale complessiva nel 2007 rappresentava il 39,8% del Pil dell’Ue, con un leggero aumento in rapporto al 39,7% registrato nel 2006. Questa percentuale era del 40,6% nel 2000 ed è scesa al 38,9% nel 2004 per poi ricominciare a salire. Nella zona... »

Le pensioni nei Paesi Ocse

pubblicato in 57 - Articoli - numero di luglio 2009
Le pensioni nei Paesi Ocse

L’Italia aveva la più elevata spesa pensionistica pubblica dei Paesi dell’Ocse nel 2005, con il 14% del Pil. Nel corso della decade 1995-2005, la spesa pensionistica pubblica è aumentata del 23%; solo in Giappone, Corea, Portogallo e Turchia sono stati registrati simili (o maggiori) aumenti. Le pensioni in Italia rappresentano anche la quota maggiore... »

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data