L’iniziativa italiana Progetto Quid tra i vincitori del Premio CESE 2017

dicembre 2017

Comitato economico e sociale europeo

Il marchio italiano Progetto Quid tra i vincitori del Premio europeo per la società civile 2017

Il primo premio è andato al progetto tedesco Discovering hands, gli altri ad iniziative realizzate in Grecia, Belgio e Spagna oltre che in Italia, per l’autentico spirito imprenditoriale e l’eccezionale impegno a favore dell’occupazione

A Progetto Quid è stato conferito un premio di 9 000 euro. Il progetto tedesco Discovering hands ha ottenuto un premio di 14.000 EUR. A ciascuna delle altre tre iniziative finaliste è stato assegnato un premio di 9.000 EUR.

Gestito dalla Cooperativa Sociale Quid, Progetto Quid è un marchio italiano di moda etica che aiuta i gruppi vulnerabili e svantaggiati come i richiedenti asilo e le vittime della schiavitù, della prostituzione e della violenza domestica ad accedere al mercato del lavoro. Contribuisce inoltre alla sostenibilità della moda confezionando i suoi abiti con gli scarti dell’industria dell’abbigliamento.

“La tradizione della moda in Italia non è né inclusiva né rispettosa dell’ambiente, Progetto Quid offre una soluzione unica a un duplice problema, creando moda etica e dando lavoro a persone socialmente svantaggiate. Siamo molto grati al Comitato economico e sociale europeo per questo premio. La visibilità che questo premio ci offre ci darà la possibilità di raggiungere un numero molto maggiore di persone e di massimizzare il nostro sia sociale che ambientale”, ha dichiarato Giulia Kathleen Houston a nome di Progetto Quid.

Il progetto tedesco Discovering hands, consiste nell’addestrare donne non vedenti o ipovedenti a individuare precocemente il cancro al seno grazie al loro superiore senso del tatto. REvive Greece aiuta profughi, richiedenti asilo e migranti a integrarsi nei paesi ospitanti, formandoli nella programmazione informatica e mettendoli in contatto con giovani imprenditori europei. Il belga DUO for a JOB è un programma di tutoraggio intergenerazionale e interculturale che offre a giovani migranti in cerca di occupazione una formazione gratuita e personalizzata di sei mesi, fornita da persone di più di 50 anni con esperienza nello stesso settore. Il progetto spagnolo Laundry ID, realizzato dall’Istituto della robotica per la dipendenza (IRD), crea posti di lavoro per persone con disabilità in un servizio di lavanderia riprogettato dal punto di vista tecnologico e adeguato alle loro esigenze.

20171207_CSP_537

“È per me un grande piacere e privilegio poter consegnare questo premio ai vincitori. Vorrei congratularmi con loro, ma anche rendere un meritato omaggio a tutte le persone e organizzazioni della società civile che, con il loro duro lavoro e l’impegno a rendere migliore la vita dei cittadini, rappresentano un esempio per tutti noi”, ha dichiarato Georges Dassis, Presidente del Comitato economico e sociale europeo (CESE), che conferisce il Premio.

Le cinque iniziative vincitrici dimostrano quali sono le attività svolte da numerose ONG in tutta Europa per aiutare alcuni dei gruppi più vulnerabili e svantaggiati della società ad entrare nel mercato del lavoro. Ciascuno dei progetti vincitori testimonia, in maniera autonoma, del ruolo essenziale svolto dalle organizzazioni di base nel rendere i mercati del lavoro più inclusivi e nell’incoraggiare le persone, di tutte le età e provenienze, a fare il loro ingresso nel mercato del lavoro o nell’imprenditoria.

I cinque progetti sono stati selezionati da un elenco di oltre 100 progetti. L’elevato numero di candidature per il premio per la società civile 2017 dimostra che la disoccupazione continua a essere un problema reale in Europa, dove una persona su dieci è senza lavoro e una su quattro a rischio di povertà o di esclusione sociale. Le iniziative della società civile riescono spesso ad aiutare le persone più isolate dal mercato del lavoro tramite un’assistenza più personalizzata, che è fondamentale per rispondere alle loro esigenze.

Il Premio CESE per la società civile, ora alla sua nona edizione, mira a ricompensare “l’eccellenza nelle iniziative della società civile”. Ogni anno il premio copre un aspetto differente dell’attività del CESE. L’edizione 2016 era dedicata alle organizzazioni della società civile che lavorano per migliorare la vita dei rifugiati e dei migranti.

Ulteriori dettagli riguardo al Premio per la società civile sono disponibili online qui. Per consultare il video dei progetti vincitori cliccare qui.

Comments are closed.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data