Omicidio Nemtsov: l’Europarlamento chiede un’inchiesta internazionale

marzo 2015

Il Parlamento europeo ha chiesto che sia condotta un’indagine internazionale indipendente sull’omicidio dell’oppositore politico russo Boris Nemtsov, assassinio definito dai deputati europei «l’omicidio politico più grave nella storia recente della Russia». Nemtsov, ha ricordato l’Europarlamento, stava raccogliendo prove sul coinvolgimento russo nella guerra in Ucraina orientale ed è stato ucciso due giorni prima di una manifestazione da lui organizzata contro il conflitto in Ucraina. Secondo il Parlamento europeo, la Russia si sta muovendo in una direzione «opposta a quella di una democrazia funzionante», pertanto i deputati europei invitano il Cremlino «a porre fine a tutte le pressioni, le azioni repressive e le intimidazioni» contro i leader dell’opposizione, della società civile e dei media.

Esprimendo pieno sostegno alle forze democratiche in Russia, il Parlamento europeo ha invitato i 28 Stati membri e le istituzioni dell’Ue a impegnarsi per mandare un forte messaggio comune sul ruolo dei diritti umani e sulla necessità di porre fine alle repressioni contro la libertà di espressione, di riunione e di associazione in Russia.

Informazioni

Comments are closed.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data