Una piattaforma europea contro il lavoro sommerso

ottobre 2014

Il Consiglio dei ministri europei responsabili per l’occupazione e le politiche sociali ha raggiunto un accordo per definire una piattaforma europea volta a migliorare la prevenzione e la dissuasione del lavoro sommerso, un fenomeno grave e diffuso che priva i lavoratori di protezione sociale e di condizioni lavorative dignitose, pregiudica la concorrenza leale tra le imprese e mette in pericolo la sostenibilità delle finanze pubbliche. La piattaforma riunirà tutti gli organi di contrasto coinvolti nella lotta contro il lavoro sommerso, come ad esempio gli ispettorati del lavoro e della sicurezza sociale nonché le autorità fiscali e quelle preposte all’immigrazione, oltre ad altri stakeholder come i rappresentanti europei dei datori di lavoro e dei lavoratori. La piattaforma colmerà un vuoto a livello comunitario in cui finora il lavoro sommerso è stato discusso sporadicamente e in modo non coordinato nell’ambito di diversi comitati e gruppi di lavoro. Essa consentirà una più efficace cooperazione tra coloro che affrontano quotidianamente sul terreno il problema del lavoro sommerso.

Informazioni

Comments are closed.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data