Lieve aumento dell’occupazione nell’Ue

giugno 2014

I dati relativi al primo trimestre dell’anno segnalano una leggera crescita dell’occupazione sia nell’Ue che nella zona euro, tranne poche eccezioni tra le quali l’Italia

Nel primo trimestre del 2014 si è registrato un lieve aumento dell’occupazione, secondo i dati raccolti dall’Ufficio statistico dell’Ue Eurostat. Il numero delle persone occupate è infatti aumentato dello 0,1% nell’area dell’euro e dello 0,2% nell’Ue28 rispetto all’ultimo trimestre del 2013, quando già si era registrato un lieve incremento rispetto al trimestre precedente. Confrontando invece il primo trimestre 2014 con lo stesso trimestre dell’anno precedente l’aumento dell’occupazione è leggermente più significativo, con un incremento dello 0,2% nella zona euro e dello 0,7% nell’intera Unione europea. Dati questi che non mostrano ancora una ripresa vera e propria ma che indicano comunque un’inversione di tendenza dopo anni di segni negativi.

Eurostat stima così che alla fine del primo trimestre 2014 fossero occupate 224,2 milioni di persone nei 28 Paesi dell’Ue, di cui 146,1 milioni nei 18 Paesi della zona euro.

Tra gli Stati membri dell’Ue per i quali sono disponibili dati comparabili, i maggiori incrementi di occupazione nel primo trimestre di quest’anno rispetto al trimestre precedente sono stati rilevati in Ungheria (+1,5%), Regno Unito (+0,9%), Lettonia (+0,8%), Repubblica Ceca e Polonia (entrambe +0,5%). D’altro canto, invece, gli unici Paesi a segnare diminuzioni nel numero di occupati sono stati nello stesso periodo Cipro (-1,2%), Portogallo (-0,3%), Lituania e Finlandia (entrambi -0,2%), Grecia e Italia (entrambi -0,1%). Italia che è tra i pochi Paesi a far segnare una diminuzione anche rispetto al primo trimestre del 2013 (-0,9%), insieme a Slovenia e Spagna (entrambe -0,2%), Finlandia e Grecia (entrambe -0,5%), Paesi Bassi (-1%), Estonia (-1,1%) e Cipro (-4,6%), mentre in un anno gli incrementi più significativi si sono registrati in Ungheria (3,2%), Malta (2,8%), Regno Unito (2,5%), Lituania e Irlanda (entrambe 2,3%), Portogallo (1,8%) e Polonia (1,7%).

INFORMAZIONI
TASSO DI CRESCITA DELL’OCCUPAZIONE

Variazione % rispetto al trimestre precedente Variazione % rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente
2013 2014 2013 2014
Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1
AE18 -0,1 0,0 0,1 0,1 -1,0 -0,7 -0,4 0,2
UE28 0,0 0,1 0,2 0,2 -0,5 -0,3 0,0 0,7
Belgio -0,1 0,1 0,0 0,1 -0,4 -0,2 -0,1 0,1
Bulgaria 0,4 -0,2 -0,1 0,2 0,7 -0,1 -0,7 0,3
Repubblica Ceca 0,4 -0,5 0,0 0,5 1,3 0,7 0,7 0,6
Danimarca 0,5 1,0 0,1 0,3 0,3 0,4 0,8 1,0
Germania 0,1 0,2 0,2 0,3 0,5 0,6 0,6 0,8
Estonia 1,4 -15,0 -1,3 0,3 3,0 1,3 0,8 -1,1
Irlanda 0,7 1,0 0,5 0,1 1,9 3,2 3,2 2,3
Grecia 0,1 -0,7 0,2 -0,1 -4,3 -2,9 -2,6 -5,0
Spagna -0,3 -0,4 0,6 0,2 -3,6 -2,7 -1,3 -0,2
Francia 0,1 0,0 0,0 0,0 -0,2 -0,2 -0,1 0,0
Croazia : : : : -1,6 -1,6 : :
Italia -0,5 -0,2 -0,2 -0,1 -2,3 -2,1 -1,8 -0,9
Cipro -1,8 -1,2 -0,6 -1,2 -6,0 -6,0 -4,1 -4,6
Lettonia 0,5 -0,1 -1,1 0,8 3,9 1,8 -3,0 0,1
Lituania 3,0 1,0 -0,9 -0,2 1,0 0,8 2,3 2,3
Lussemburgo 0,6 0,5 0,6 : 1,7 1,8 1,9 :
Ungheria 0,6 3,0 0,5 1,5 0,2 0,6 1,0 3,2
Malta 0,9 14,0 0,3 0,2 3,8 3,5 3,5 2,8
Austria 0,3 0,3 0,4 0,4 0,6 0,8 1,0 1,5
Paesi Bassi -0,2 -0,2 -0,6 0,1 -0,8 -1,0 -1,4 -1,0
Polonia 0,5 0,5 -0,1 0,5 -0,4 0,0 0,7 1,7
Portogallo 0,7 0,8 0,7 -0,3 -4,0 -2,4 0,5 1,8
Romania : : : : -0,1 -0,1 -0,4 -0,4
Slovenia -0,3 0,0 0,0 0,1 -2,5 -1,7 -1,0 -0,2
Slovacchia -0,2 0,2 0,2 0,3 -1,3 -0,9 0,1 6,0
Finlandia 0,0 -1,1 0,6 -0,2 -1,1 -1,8 -1,0 -0,5
Svezia 0,1 0,3 0,3 0,2 0,8 1,0 1,2 1,0
Regno Unito 0,2 0,6 0,6 0,9 1,0 1,3 1,4 2,5

Comments are closed.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data