Libera circolazione per lavoratori bulgari e rumeni

gennaio 2014

Il 1 ° gennaio 2014 sono state abolite le ultime restrizioni alla libera circolazione nell’Ue dei lavoratori provenienti dalla Bulgaria e dalla Romania, per cui i cittadini bulgari e rumeni sono ora in grado di esercitare pienamente il loro diritto a lavorare in tutti gli Stati membri senza dover ottenere un permesso di lavoro.

I cittadini di questi due Paesi potevano già viaggiare e risiedere in tutti gli Stati membri dal 2007, anno di adesione di Bulgaria e Romania all’Ue, ma erano liberi di lavorare solo nei 19 Paesi che non avevano applicato le misure transitorie alla libera circolazione. Ad oggi sono già oltre 3 milioni le persone provenienti da Bulgaria e Romania che vivono in altri Stati membri dell’Ue, per cui non si prevede  un aumento importante di lavoratori bulgari e rumeni a seguito della fine delle restrizioni.

Va sottolineato che la libera circolazione delle persone è stato uno dei pilastri dell’integrazione europea e del mercato unico dell’Ue, e che questo diritto è uno dei più amati dagli europei, con oltre 14 milioni di persone che studiano, lavorano o vanno in pensione in un altro Stato membro. L’importanza della libertà di circolazione è evidenziata dal fatto che si tratta del diritto più associato alla cittadinanza europea dagli europei.

INFORMAZIONI :
http://ec.europa.eu/social/main.jsp?langId=en&catId=457

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data