Disoccupazione stabile ma elevata

gennaio 2014

Sono 26,5 milioni i disoccupati nell’Ue secondo gli ultimi dati Eurostat

Dopo qualche anno di ascesa costante i livelli di disoccupazione nell’Unione europea sembrano essersi stabilizzati negli ultimi mesi, ma verso l’alto. È quanto emerge dai dati pubblicati da Eurostat l’8 gennaio scorso e aggiornati al mese di novembre 2013.
Nella zona euro, infatti, il tasso di disoccupazione si è confermato in novembre al 12,1%, stabile dal mese di aprile, mentre nell’intera Ue-28 il tasso di novembre era del 10,9% stabile da maggio. In entrambe le zone si rileva un aumento rispetto a un anno prima, cioè al novembre 2012 quando i tassi erano rispettivamente dell’11,8% e del 10,8%. In termini assoluti, Eurostat stimava nel novembre 2013 un numero complessivo di disoccupati pari a 26,55 milioni nell’Ue, di cui 19,24 milioni nell’area dell’euro, con un aumento minimo rispetto al mese precedente (19.000 nell’Ue e 4000 nella zona euro) ma significativo rispetto a un anno prima: più 278.000 nell’Ue e più 452.000 nella zona euro.
Tra gli Stati membri, i tassi di disoccupazione più bassi in novembre sono stati registrati in Austria (4,8%), Germania (5,2%) e Lussemburgo (6,1%), i più elevati in Grecia (27,4%) e Spagna (26,7%). In un anno il tasso di disoccupazione è aumentato in quattordici Stati membri e diminuito in quattordici. Gli incrementi maggiori sono stati registrati a Cipro (da 13,3% a 17,3%), in Italia (dall’11,3% al 12,7%), Grecia (dal 26% al 27,4%) e Paesi Bassi (dal 5,6% al 6,9%). Le diminuzioni più significative hanno invece riguardato Irlanda (da 14,3% a 12,3%), Lettonia (da 14% a 12%), Lituania (da 13% a 11,3%), Portogallo (da 17% a 15,5%) e Ungheria (da 11% a 9,5%).
Sempre molto elevata la disoccupazione giovanile, con tassi nel novembre 2013 del 23,6% nell’Ue e del 24,2% nella zona euro, rispetto al 23,4% e al 23,9% del novembre 2012. Complessivamente si stimano 5,66 milioni di giovani (under 25) disoccupati nell’Ue, di cui 3,57 milioni nei Paesi dell’euro. I tassi più elevati sono stati osservati in Spagna (57,7%), Grecia (54,8%) e Croazia (49,7%), i più bassi in Germania (7,5%) e Austria (8,6%).

Dopo qualche anno di ascesa costante i livelli di disoccupazione nell’Unione europea sembrano essersi stabilizzati negli ultimi mesi, ma verso l’alto. È quanto emerge dai dati pubblicati da Eurostat l’8 gennaio scorso e aggiornati al mese di novembre 2013.

Nella zona euro, infatti, il tasso di disoccupazione si è confermato in novembre al 12,1%, stabile dal mese di aprile, mentre nell’intera Ue-28 il tasso di novembre era del 10,9% stabile da maggio. In entrambe le zone si rileva un aumento rispetto a un anno prima, cioè al novembre 2012 quando i tassi erano rispettivamente dell’11,8% e del 10,8%. In termini assoluti, Eurostat stimava nel novembre 2013 un numero complessivo di disoccupati pari a 26,55 milioni nell’Ue, di cui 19,24 milioni nell’area dell’euro, con un aumento minimo rispetto al mese precedente (19.000 nell’Ue e 4000 nella zona euro) ma significativo rispetto a un anno prima: più 278.000 nell’Ue e più 452.000 nella zona euro.

Tra gli Stati membri, i tassi di disoccupazione più bassi in novembre sono stati registrati in Austria (4,8%), Germania (5,2%) e Lussemburgo (6,1%), i più elevati in Grecia (27,4%) e Spagna (26,7%). In un anno il tasso di disoccupazione è aumentato in quattordici Stati membri e diminuito in quattordici. Gli incrementi maggiori sono stati registrati a Cipro (da 13,3% a 17,3%), in Italia (dall’11,3% al 12,7%), Grecia (dal 26% al 27,4%) e Paesi Bassi (dal 5,6% al 6,9%). Le diminuzioni più significative hanno invece riguardato Irlanda (da 14,3% a 12,3%), Lettonia (da 14% a 12%), Lituania (da 13% a 11,3%), Portogallo (da 17% a 15,5%) e Ungheria (da 11% a 9,5%).

Sempre molto elevata la disoccupazione giovanile, con tassi nel novembre 2013 del 23,6% nell’Ue e del 24,2% nella zona euro, rispetto al 23,4% e al 23,9% del novembre 2012. Complessivamente si stimano 5,66 milioni di giovani (under 25) disoccupati nell’Ue, di cui 3,57 milioni nei Paesi dell’euro. I tassi più elevati sono stati osservati in Spagna (57,7%), Grecia (54,8%) e Croazia (49,7%), i più bassi in Germania (7,5%) e Austria (8,6%).

INFORMAZIONI :
http://epp.eurostat.ec.europa.eu/

LA DISOCCUPAZIONE NELL’UE

Tassi (%)

Numero di persone (migliaia)

Nov12

Ago13

Set13

Ott13

Nov13

Nov12

Ago13

Set13

Ott13

Nov13

AE17

11,8

12,1

12,1

12,1

12,1

18.789

19.252

19.301

19.237

19.241

UE28

10,8

10,9

10,9

10,9

10,9

26.275

26.639

26.625

26.534

26.553

Belgio

8,0

8,5

8,4

8,4

8,4

394

421

419

416

416

Bulgaria

12,6

12,8

12,8

12,9

12,9

422

429

431

434

436

Rep. Ceca

7,2

6,9

7,0

6,8

6,9

381

366

369

362

365

Danimarca

7,1

7,1

6,9

7,0

6,9

208

207

199

201

200

Germania

5,4

5,3

5,2

5,2

5,2

2.291

2.245

2.234

2.220

2.204

Estonia

9,5

8,4

8,8

9,0

:

66

58

61

62

:

Irlanda

14,3

12,7

12,6

12,5

12,3

307

274

272

269

266

Grecia

26,0

27,3

27,4

:

:

1299

1.362

1.376

:

:

Spagna

26,2

26,6

26,6

26,7

26,7

6.008

6.027

6.034

6.038

6.014

Francia

10,6

10,8

10,9

10,8

10,8

3.127

3.193

3.226

3.183

3.193

Croazia

17,7

17,8

17,9

18,4

18,6

297

297

299

302

302

Italia

11,3

12,4

12,5

12,5

12,7

2.903

3.167

3.189

3.196

3.254

Cipro

13,3

16,7

17,0

17,3

17,3

59

75

76

78

78

Lettonia

14,0

12,0

12,0

:

:

147

122

122

:

:

Lituania

13,0

11,6

11,4

11,1

11,3

191

168

166

164

168

Lussemburgo

5,2

5,9

6,0

6,0

6,1

13

15

15

15

15

Ungheria

11,0

10,0

10,0

9,5

:

478

441

441

420

:

Malta

6,6

6,4

6,5

6,5

6,4

12

12

12

13

12

Paesi Bassi

5,6

7,0

7,0

7,0

6,9

500

629

630

631

621

Austria

4,5

5,0

4,9

4,8

4,8

197

218

216

210

209

Polonia

10,4

10,3

10,2

10,2

10,2

1.797

1.777

1.776

1.778

1.777

Portogallo

17,0

16,0

15,8

15,6

15,5

915

851

837

830

824

Romania

6,7

7,3

7,3

7,3

7,3

669

733

733

736

740

Slovenia

9,3

9,8

9,6

9,7

9,9

94

99

97

98

100

Slovacchia

14,4

14,3

14,3

14,2

14,0

389

388

387

381

375

Finlandia

7,9

8,1

8,2

8,3

8,4

212

217

219

221

223

Svezia

8,3

8,0

8,0

7,9

8,0

424

408

410

407

411

Regno Unito

7,8

7,6

7,4

:

:

2.478

2.438

2.377

:

:

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data