La futura Uem deve essere democratica

novembre 2012

Il trasferimento di poteri a livello di Ue per rafforzare l’Unione economica e monetaria (Uem) deve essere bilanciato da un maggior controllo democratico, ha affermato il Parlamento europeo in una risoluzione in cui si sottolineache per avere una Uem completa sono necessarie modifiche ai trattati, pur essendo possibile avanzare in questa direzione già con le procedure in vigore. I deputati suggeriscono inoltre ai Paesi membri dell’Uem di adottare un “Patto sociale” per andare incontro alle esigenze occupazionali dell’Ue.

Il testo evidenzia la necessità di garantire il controllo democratico su una serie di attori, in molti casi a livello europeo, ma anche attraverso un rafforzamento degli attori nazionali: i Parlamenti dei Paesi membri dovrebbero avere maggiori poteri di controllo. L’Europarlamento chiede poi alla Commissione di presentare proposte legislative in linea con i trattati attuali e di elencare le proposte già in corso che non devono essere ritardate dalle discussioni sui cambiamenti istituzionali di lungo termine.

Nuove proposte legislative, che sarebbero adottabili secondo le regole attuali, includono: un maggior coordinamento fiscale attraverso il meccanismo della cooperazione rafforzata, un patto sociale per integrare meglio politiche per l’occupazione e problematiche sociali, nuove regole per migliorare il funzionamento del semestre europeo e un sistema per dare all’Ue un bilancio esclusivamente basato su risorse proprie. Infine, i deputati chiedono che il Fondo salva-Stati e il Fiscal Compact siano integrati nei trattati appena possibile, sottraendoli cosi al gioco intergovernativo.

Fonte e informazioni: http://www.europarl.europa.eu

Tags: , ,

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data