Inaugurato l’Ufficio europeo di sostegno all’asilo

luglio 2011

È stato inaugurato il 19 giugno scorso l’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (EuropeanAsylumSupport Office – Easo) con sede a La Valletta sull’isola di Malta. Le attività dell’Easo sono in realtà iniziate nel novembre 2010 anche se l’operatività completa è attiva dal 20 giugno, Giornata mondiale del rifugiato.

Grande soddisfazione è stata espressa dalla commissaria europea agli Affari interni, Cecilia Malmström, secondo la quale l’Easo sarà «un valido supporto agli Stati membri» soprattutto per quelli «il cui sistema di asilo deve essere semplicemente reso più equo ed efficiente». Malmström ha definito l’Easo«uno strumento indispensabile per realizzare un sistema europeo comune di asilo più globale e protettivo» superando la variabilità delle procedure che oggi si registra tra i diversi Stati membri.

Alla cerimonia inaugurale erano presenti anche un rappresentato dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Acnur-Unhcr), le autorità maltesi, rappresentati della presidenza di turno dell’Ue nel primo semestre (Ungheria) e di quella insediatasi il primo luglio (Polonia), eurodeputati e ambasciatori degli Stati membri. Compito principale dell’Easo è sostenere gli Stati membri nell’attuare una politica dell’asilo coerente ed equa attraverso attività di formazione, scambio di buone prassi e diffusione di informazioni attendibili sui Paesi di origine dei richiedenti asilo. Squadre speciali di esperti (messi a disposizione da Austria, Belgio, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Germania, Ungheria, Paesi Bassi, Romania, Slovacchia, Svezia e Regno Unito) sono inviate dall’Easo nei Paesi sottoposti a “pressione particolare” a causa di un numero ingente e inatteso di domande, con il compito di fornire sostegno tecnico e operativo.

INFORMAZIONI:

http://ec.europa.eu/dgs/home-affairs/index_en.htm

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data