Aumentano gli sforzi per tutelare i minori on line

marzo 2011

In occasione della giornata 2011 “Per un Internet più sicuro”, la Commissione europea si è impegnata a incoraggiare le imprese del settore Tic (Tecnologie dell’informazione e della Comunicazione) e le organizzazioni di tutela dei minori alla progettazione di prodotti più sicuri che tutelino i minori on-line. Inoltre la Commissione intende riesaminare le raccomandazioni del 2006 sulla tutela dei minori nei mezzi di comunicazione audiovisivi e su Internet e la comunicazione del 2008 sulla tutela dei minori nella visione di videogiochi con contenuti pericolosi.

Secondo una ricerca paneuropea sono in aumento i minori che utilizzano Internet, un minore su tre si connette alla rete tramite il cellulare e uno su quattro tramite la console di giochi. Più della metà dei ragazzi di età compresa tra i 13 e i 16 anni accede a Internet dalla propria camera. Inoltre, il 26% dei bambini tra i 9 e 10 anni ha un profilo su un sito di socializzazione in rete.

«È difficile per i genitori garantire la sicurezza dei loro figli on line, soprattutto adesso che i ragazzi possono accedere a Internet non soltanto dai computer, ma anche da smart phone e console di giochi. È grande quindi la responsabilità del settore Tic nel fornire prodotti e servizi che proteggano i minori on line e diano loro gli strumenti per difendersi. Abbiamo avuto una collaborazione produttiva con le società di gestione dei siti di socializzazione in rete e con gli operatori di telefonia mobile. Ci rivolgiamo ora a tutti gli operatori del settore Tic invitandoli a collaborare per migliorare la protezione dei minori on line» ha affermato Neelie Kroes, vicepresidente della Commissione e responsabile dell’Agenda digitale.

INFORMAZIONI: http://ec.europa.eu/information_society/activities/sip/index_en.htm

Tags: , ,

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data