Ad Atene la Conferenza europea delle donne rom

febbraio 2010

Riunite ad Atene per una due giorni di lavoro promossa dal Consiglio d’Europa (11-12 gennaio 2010), le donne rom hanno esortato i governi europei a rispettare i diritti fondamentali della minoranza rom e a un maggior impegno contro le discriminazioni di genere e multiple. Al centro della Conferenza di Atene (la prossima si terrà in Finlandia nel 2011), le crescenti e allarmanti violazioni dei diritti umani commesse nei confronti delle comunità e delle donne rom, nonché le modalità attraverso cui garantire il pieno godimento dei loro diritti.

Nella dichiarazione finale è stata sottolineata la necessità di impedire qualsiasi segregazione de facto in materia di alloggio e istruzione, promuovendo invece i principi di uguaglianza e integrazione. È poi necessario porre fine al clima di impunità in cui si verificano abusi dei diritti dei rom e delle donne in particolare, adottando misure mirate per individuare e punire i responsabili di tali atti e risarcire le donne rom che ne sono vittime. Le partecipanti alla Conferenza hanno inoltre chiesto ai governi dei Paesi europei dove la sterilizzazione forzata è una pratica ancora in uso di adottare misure concrete per risarcire le vittime, sanzionare i responsabili e avviare una riforma del settore sanitario pubblico che miri a garantire il pieno rispetto dei diritti.

Un altro problema individuato nel corso dei lavori della Conferenza riguarda l’immagine negativa delle donne rom presentata dai media: le partecipanti hanno così esortato le organizzazioni internazionali a sostenere il giornalismo rom per permettere alla generalità dei giornalisti di scoprire le molteplici realtà e promuovere, in tal modo, un giornalismo obiettivo. Gli attivisti rom e i difensori dei diritti umani sono stati invitati ad impegnarsi attivamente presso le stesse comunità rom al fine di accrescere la consapevolezza dei loro diritti fondamentali e facilitarne l’accesso ai servizi pubblici e ai meccanismi di applicazione della legge. Ai governi è richiesto infine di adottare nuove ed efficaci misure per monitorare e valutare la condizione delle donne rom su scala nazionale.

INFORMAZIONI:
http://www.coe.int/t/dc/files/themes/roms/default_it.asp

Tags: , ,

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data