Eurobarometro: prioritaria la lotta ai cambiamenti climatici

dicembre 2009

Secondo il sondaggio pubblicato alla vigilia del Vertice di Copenhagen dall’istituto demoscopico europeo Eurobarometro, gli europei ritengono che la lotta al cambiamento climatico debba essere una priorità e possa rilanciare la crescita economica dell’Ue.

Il 63% dei cittadini europei ritiene che il cambiamento climatico sia un problema «molto grave», il 24% lo ritiene «abbastanza grave» e solo il 10% non gli attribuisce carattere di gravità. Secondo la percezione degli europei l’unica questione che precede nella scala delle priorità la lotta ai cambiamenti climatici è il contrasto della povertà collocata al primo o al secondo posto dal 69% degli europei.

Inoltre, più della metà della popolazione dell’Ue ritiene che la lotta contro il cambiamento climatico possa avere un effetto positivo sull’economia europea (la pensa così il 63% degli intervistati) e che «la protezione dell’ambiente possa rilanciare la crescita economica nell’Ue» (56%). Industrie, cittadini, Stati membri e istituzioni comunitarie devono però profondere un maggiore impegno su questi temi: solo il 19% ritiene che imprese e industrie facciano abbastanza e solo il 30% ritiene sufficiente l’impegno dell’Ue.

Per quanto riguarda l’impegno dei cittadini l’indagine Eurobarometro rileva due dati significativi: il 63% degli intervistati si sente parte attiva nella lotta ai cambiamenti climatici e il 49% si dichiara disponibile a sostenere costi più elevati per a comprare energia prodotta da fonti a basse emissioni di gas serra; più della metà degli intervistati appartenenti a questo gruppo accetterebbe un costo dell’energia maggiorato di più del 5%.

INFORMAZIONI: http://ec.europa.eu/public_opinion

Tags: , ,

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.

Tag Cloud

Cerca in Euronote

Ricerca per data